16 Ottobre 2015

Terroir, una cosa concreta

di Celine Caffot

Cosa significa terroir?
Spesso si ha l’impressione che certi professionisti del vino si “riempiano” la bocca di parole di “marketing” vuote di significato.
Ma non è così : il terroir è una cosa concreta!

Cosa hanno in comune un Gattinara dell’alto Piemonte, alcuni Faro della provincia di Messina e un Chablis del nord della Borgogna?
Provate ad assaggiarli ed appoggiate la vostra lingua sulle labbra, sentirete un lieve fastidio come quando si esce dal mare e il sale dà dei pizzicotti : questa è la mineralità. È il gusto dei minerali presenti nel terreno dove cresce la vigna.
Nel caso di Chablis delle piccole ostriche che erano presenti nel mare, anni fa; a Messina passeggiando per alcuni vigneti si trovano piccoli sassi che, presi fra le dita, rilasciano “paillettes” scintillanti con le quali potremmo truccarci; a Gattinara il sottosuolo è vulcanico.
Questo è concreto : sono questi elementi che danno gusto e personalità, eleganza e struttura.
Il terreno è il primo elemento della nozione di terroir!

SOMMELIER STORIES
La Nas-cëtta dell’Azienda Agricola La Pergola

a cura di Claudio Accetta e Michele Cerrato   Alzi la mano chi, sentendo parlare di Langhe, non pensa immediatamente ai grandi Barolo e Barbaresco da uve Nebbiolo, o anche…

Leggi
Una serata in compagnia di Sebastien Ferrara

a cura di Claudio Accetta   Dice che fare il cameriere è un’esperienza che serve e prepara alla vita, in generale. Che un po’ ci si porta il ristorante, con…

Leggi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi tutte le novità sugli eventi, i corsi e i contenuti di Fisar MIlano Duomo