03 Settembre 2015

Note di degustazione: Fisar Milano Duomo si prepara al concorso mondiale di degustazione alla cieca

Eccoci qui seduti attorno a un tavolo. Le ferie sono giá alle spalle ma il caldo, in questi giorni di inizio settembre, sembra non voler fornire ancora nessuna tregua. Affondo il naso nel mio calice. Sentori eterei ed idrocarburi inondano le mie narici. Attendo l’ok del coach, lui confida in noi. Guardo negli occhi i miei compagni di viaggio. Lo sguardo di Stefania trasmette interesse e consapevolezza. Andrea sembra essere invece razionale e preparato. Giacomo ha la capacità di stravolgere le certezze trovando sempre le parole esatte. Devo trovare il termine esatto. Me lo chiede il coach. Annuso nuovamente e assaggio. Adesso sono pronto, si distinguono gli idrocarburi e la complessità dei sentori. Riassaggio, é un grande vino. Proprio come noi… Siamo una grande squadra e rappresenteremo nel migliore dei modi la Fisar e l’Italia al concorso la Revue du Vin de France 2015

SOMMELIER STORIES
La Nas-cëtta dell’Azienda Agricola La Pergola

a cura di Claudio Accetta e Michele Cerrato   Alzi la mano chi, sentendo parlare di Langhe, non pensa immediatamente ai grandi Barolo e Barbaresco da uve Nebbiolo, o anche…

Leggi
Una serata in compagnia di Sebastien Ferrara

a cura di Claudio Accetta   Dice che fare il cameriere è un’esperienza che serve e prepara alla vita, in generale. Che un po’ ci si porta il ristorante, con…

Leggi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi tutte le novità sugli eventi, i corsi e i contenuti di Fisar MIlano Duomo